Tecnologia macchine

Dall'idea al prodotto "High End".

I concetti macchina avveniristici raramente si orientano sugli standard già definiti - nascono da idee innovative: Nella trasmissione di queste idee al concetto macchina finale risiede la sfida rivolta al partner di sistema. Zimmer Group vi offre proprio questo: soluzioni ingegnose e rifiniture accurate e innovative ad altissimo livello - sia per componenti che per sistemi complessi con un taglio personalizzato. Descriveteci le vostre esigenze, noi troviamo una soluzione. E questo ben oltre al puro lavoro di engineering.

In quanto partner, vi accompagniamo e supportiamo durante l'intero processo, dalla generazione dell'idea fino al collaudo della macchina.

Testa di foratura

Serraggio di precisione rielaborato

Non è un caso che la lavorazione a più assi sia considerata il settore elitario della lavorazione a macchina. La complessità della lavorazione richiede un’elevata competenza delle tecnologie utilizzate. I vantaggi tuttavia sono evidenti: Anche i pezzi più complessi possono essere prodotti con la massima qualità della superficie, precisi dal punto di vista della forma e dimensioni, in un solo attrezzaggio. Il risultato è un’elevata efficienza grazie alla riduzione dei passi di processo ed una maggiore flessibilità con eliminazione dei tempi di attrezzaggio necessari nei sistemi tradizionali. Oltre ai sistemi standard sviluppiamo anche soluzioni speciali specifiche per il cliente. In base alle esigenze individuali nascono infatti sistemi adatti per praticamente ogni tipo di applicazione richiesta.

 

 

Shuttle

Massima produttività e flessibilità

I singoli moduli si muovono con una dinamica e precisione elevatissime sul percorso stabilito. Il movimento meccanico ultrapreciso è realizzato da una guida lineare combinata con un azionamento a cremagliera. La ­trasmissione dei segnali bus e/o dell’energia elettrica avviene tramite contatti striscianti nascosti. In funzione dei requisiti è possibile accoppiare uno o più shuttle per ogni ordine di trasporto in modo autarchico o elettronico, muovendolo sincronicamente su un tratto della lunghezza desiderata a ­velocità di 0 – 2 m/s ed una precisione di posizionamento di 0,05 mm. Il carico massimo dei singoli moduli è di 100 kg. Il ricircolo continuo dei moduli sul percorso di traslazione è ottenuto tramite un cambio della ­direzione di marcia con un trasferitore altamente performante.

­Zimmer ­Group Modular Transport SysteM

­Zimmer ­Group ha sviluppato una categoria completamente nuova ed estremamente innovativa di componenti per ­l’automazione. Il sistema di trasporto modulare è un sistema strutturato a moduli, completamente connesso e ampliabile a piacere di unità di ­trasporto per le più diverse esigenze nel settore dell’automazione e della produzione concatenata.

 

 

Sistema de tensor de punto cero SPN

Massima ripetibilità e precisione

►Grazie alla sua struttura ben congegnata, il sistema di bloccaggio a punto zero di Zimmer garantisce una ripetibilità di 0,005 mm. Le forze di trazione molto elevate del sistema e il conseguente impiego di acciaio da utensile temprato consentono di realizzare una base altamente precisa e resistente alle torsioni che stabilizza i componenti delicati, tendenti alle vibrazioni durante il processo di lavorazione.

►Il sistema di bloccaggio a punto zero elimina gli errori durante la fresatura, la tornitura, l'elettroerosione a filo e tuffo, la rettifica tonda o piana, la foratura, la laseratura e la misurazione. Anche la struttura che non necessita di manutenzione contribuisce alla straordinaria sicurezza del processo.

 

Configurazione

Per deviare in modo ottimale le forze del dispositivo da serrare, si consiglia di collocare i perni nel modo illustrato. Questa disposizione consente di compensare errori geometrici verificatisi a causa delle tolleranze di produzione o della dilatazione termica:


Configurazione con un sistema di bloccaggio a punto zero

Il perno di centraggio individua la posizione in tutte le 3 direzioni del sistema
cartesiano di coordinate X, Y e Z. Esso forma quindi il punto zero per il dispositivo da fissare.




Configurazione con due sistemi di bloccaggio a punto zero n

Il perno a ogiva può compensare una variazione di lunghezza in una direzione,
mentre assorbe le forze nelle altre due direzioni. Deve essere posizionato in maniera
tale da consentirgli di supportare momenti intorno al perno di centraggio, in direzione Z.





Configurazione con quattro o più sistemi di bloccaggio a punto zero

Il perno di trazione può assorbire forze soltanto in direzione Z.
Esso compensa le variazioni di lunghezza in direzione X ed Y.

Vantaggi del prodotto

►Pistone di serraggio brevettato

►Senza ruggine
I componenti dell'alloggiamento sono prodotti in acciaio inossidabile - le parti a contatto sono temprate e quindi senza usura

►Antitorsione integrata di serie
Per supportare una coppia intorno all'asse dei perni è possibile integrare un perno di trascinamento che poggia nel modulo di serraggio.

►Introduzione semplificata dei perni di bloccaggio mediante inclinazioni coniche ottimizzate di inserimento
Viene impedita un'inclinazione errata
Il perno viene centrato anche in posizione obliqua

►Pulizia integrata delle superfici piane nei modelli con controllo dell’appoggio

Esempi di applicazioni

 

Sistema di bloccaggio per macchine per stampaggio a iniezione


►Tempi di attrezzaggio macchina brevi grazie al processo di attrezzaggio notevolmente ridotto
►Processo di bloccaggio più veloce rispetto ai metodi tradizionali
►Risparmi sugli utensili (anello di centraggio/piastra d'isolamento termico)
►Soluzione più economica rispetto a sistemi simili della concorrenza
►Possibile l'utilizzo di piastre d'isolamento termico e utensili in alluminio
►Altezza ridotta del dispositivo di cambio: 30 mm e/o 36 mm con piastre d'isolamento termico
►Gli utensili esistenti possono semplicemente essere riattrezzati
►Processo di cambio più sicuro e preciso e semplice immagazzinaggio dell'utensile

 

Tempi di assemblaggio della macchina minimi – produttività massima

Nei moderni processi di produzione, fattori quali efficienza e flessibilità assumono un ruolo sempre più importante. Per le aziende di stampaggio a iniezione queste caratteristiche simboleggiano una sfida costante per riuscire a soddisfare richieste di lotti sempre più piccoli, giacenze sempre più ridotte e consegne just in time. Un fattore essenziale in questo tipo di processi produttivi flessibili sta nel ridurre al minimo i costi di assemblaggio delle macchine e di conseguenza nel notevole risparmio di tempo nel processo di assemblaggio, per garantire una produttività ancora maggiore e con essa una valorizzazione all’interno del processo assicurato.

Mandrini motorizzati

1.
In quanto componenti chiave in centri di lavorazione, macchine utensili e applicazioni End-of-Arm, garantiscono un’ottimale valorizzazione grazie alla massima precisione, all’elevata produttività, efficienza e lunga durata. Sono pertanto fondamentali per le performance della macchina e la qualità dei pezzi lavorati. Pacchetti motore compatti e performanti con cuscinetti ad alta precisione sono il presupposto per un elevato numero di giri e valori di concentricità eccellenti. Il portfolio di ­Zimmer ­Group comprende sia mandrini motorizzati raffreddati ad aria e fluidi per la lavorazione di legno, ­alluminio e plastica, che mandrini ­motorizzati raffreddati a fluidi per la lavorazione a macchina dei metalli. I mandrini sono caratterizzati dall’estrema affidabilità e dall’elevato rendimento nonché dalla notevole compattezza.

2.
In numerosi compiti di automazione è necessario ruotare in posizione il pezzo o l’utensile. I requisiti per gli assi C sono molteplici: Movimenti rapido e preciso, scorrimento uniforme, elevata ripetibilità, precisa decelerazione dei fine corsa e poca necessità di manutenzione sono tra le richieste principali.

3.
Interfaccia utensile con mandrini ad altra frequenza compatibili con tutti gli standard di mercato usuali, es. HSK F63, HSK C32 o Solidfix S3.